FareAmbiente

Sei qui: Home Ultime Notizie FareAmbiente si costituisce parte civile nel processo di disastro ambientale a carico di Toninelli
FareAmbiente si costituisce parte civile nel processo di disastro ambientale a carico di Toninelli PDF 
Venerdì 07 Luglio 2017 21:24

È Partito pochi giorni or sono, presso la terza sezione della Corte d'Assise del tribunale di Napoli il processo per i reati, entrambi con l'aggravante mafiosa, di disastro ambientale e avvelenamento di acque a carico di Giambattista Toninelli, varesino, definito dagli inquirenti un colletto bianco.

Toninelli, unico imputato, è ritenuto dalla Dda l'anello di congiunzione tra le aziende del Nord che producevano rifiuti soprattutto speciali e nocivi e i clan casertani che hanno poi smaltito illecitamente quei materiali in discariche pubbliche campane o in terreni privati ubicati a ridosso delle province di Napoli e Caserta, influendo non poco sulla famigerata denominazione della "Terra dei Fuochi". Il dibattimento è una costola del processo "madre"alle Ecomafie, il cosiddetto processo Resit, conclusosi lo scorso anno a Napoli e che ha visto condannati in primo grado i maggiori "artefici" del disastro ambientale campano, ovvero imprenditori, esponenti di spicco del clan dei casalesi' oltre che funzionari di enti pubblici. Per i magistrati antimafia - sostituto procuratore Sandro D'Alessio - Toninelli, tramite soprattutto un'apposita società, ha avuto un ruolo di primario nel traffico di rifiuti posto in essere dal clan attraverso imprenditori collusi ed appartenenti al clan , mediando tra quest'ultimi e le aziende del nord che volevano risparmiare sui costi di smaltimento dei rifiuti speciali o tossici; Toninelli guadagnava grazie a sostanziose parcelle, ed intanto i rifiuti andavano a finire in particolare nella discarica "legale" di Giugliano in Campania, denominata prima Setri, poi Cimet e quindi Resit. Tra le cinque associazioni che hanno richiesto di costituirsi parte civile, i giudici ne hanno ammesse 3 tra cui appunto FareAmbiete Campania, il cui Presidente, Francesco Della Corte, ha dichiarato che è solo uno dei tanti "processi ambientali" in cui il Movimento Ecologista ha intenzione di costituirsi, infatti ne approfitta per ringraziare l'avvocato Gennaro Iannotti, penalista ed esperto ambientale da sempre legato a FareAmbiente e che rappresenta questo ultimo anche nel processo Toninelli. Lo stesso, afferma altresì, che assieme all'avvocato Iannotti, ai componenti dell'esecutivo regionale, al Comitato scientifico e con il pieno sostegno del Presidente Nazionale, il prof. Vincenzo Pepe, che su queste questioni ha le idee molto chiare, stanno analizzando e valutando, e non solo in Campania ma su tutto il territorio nazionale, ogni fattispecie dove possa ravvisarsi un disastro ambientale al fine di intervenire giudiziariamente. Sulla costituzione in esame, l'avvocato Della Corte, dichiara che "che è finito il tempo in cui le associazioni restino mere spettatrici, subendo passivamente ogni sorta di scempio ambientale posto in essere da soggetti, non solo senza scrupoli ma anche senza cervello, le associazioni, dovranno quindi riappropriarsi della titolarità del pieno riscatto sociale, ricoprendo il ruolo dinamico di protagoniste, nella lotta concreta ai criminali ed agli ecoreati". Sulla questione è intervenuto nello specifico pure il Presidente Nazionale Vincenzo Pepe, che nel ribadire piena fiducia nell'operato degli organi inquirenti e giudicanti, ha voluto sottolineare la presenza attiva del Movimento Ecologista Europeo in questo è negli altri "processi ambientali" in esame, annunciando che congiuntamente al Vice Presidente Nazionale, Francesco Della Corte ed all'esecutivo nazionale, ha già dato Mandato, al penalista Iannotti, di esaminare alcuni atti processuali per verificare se sussistono o meno i presupposti di ulteriori costituzioni di parte civile.



Condividi su Internet
Del.icio.us! Google! Live! Facebook! Technorati! Twitter! Joomla Free PHP
 

Biografia del Presidente

Sample image Vincenzo Pepe
Presidente

Pubblicità

EXPO 2015 - Fondazione Vico

Relazione_Presidente_Nucleare

Fareambiente_in_giappone

Riconosc_Minist _Ambiente_logo

logogagipiccolo

logo_oasi

logo_fondazionevico

vallerano

Aderisci_Icaro

Olivetti La Greca

ACSE Italia

logosra