FareAmbiente

Sei qui: Home Ufficio Stampa L’ORSA IN TRENTINO NON DEVE ESSERE UCCISA
L’ORSA IN TRENTINO NON DEVE ESSERE UCCISA PDF 
Lunedì 06 Luglio 2020 13:01
Anche la mamma orso in Trentino purtroppo sara' ammazzata, la sua unica colpa quella di aver cercato di difendere il proprio territorio e i piccoli cuccioli. La mamma Orso, forse non più abituata a vedere persone in giro per i boschi e sentieri ( a causa del lockdown il territorio era tornato naturalizzato) ha aggredito due persone ferendole. “Una storia che ci ha molto colpiti - afferma il Presidente di Fareambiente Vincenzo Pepe - un’ordinanza troppo dura, si puo' tranquillamente catturare la mamma orso senza per forza abbatterla!” Fareambiente, con il suo corpo di Guardie eco zoofile, presidia il territorio in collaborazione con molte forze dell’ordine, e in tanti casi i nostri volontari si sono trovati in situazioni similari e sono riusciti quasi sempre a gestire il tutto senza spargimento di sangue, con professionalità e umanità. Noi come movimento, afferma il vice presidente, siamo per una gestione integrate sia dei parchi e delle aree verdi, dove l’uomo e la natura devono convivere, quindi sicuramente si poteva fare diversamente. E’ fondamentale, che la politica crei degli strumenti a tutela sia degli animali che degli uomini. Non è ammissibile ammazzare a sangue fredde specie animali importanti l’equilibrio ecologico di un ecosistema fragile quale è quello che è stato oggetto della tragedia. Siamo sempre disponibili a fornire la nostra esperienza e quella delle nostre Guardie per evitare che situazioni del genere si ingenerino di nuovo.


Condividi su Internet
Del.icio.us! Google! Live! Facebook! Technorati! Twitter! Joomla Free PHP
 

Biografia del Presidente

Sample image Vincenzo Pepe
Presidente

Pubblicità

EXPO 2015 - Fondazione Vico

Relazione_Presidente_Nucleare

Fareambiente_in_giappone

Riconosc_Minist _Ambiente_logo

logogagipiccolo

logo_oasi

logo_fondazionevico

vallerano

Aderisci_Icaro

Olivetti La Greca

ACSE Italia

logosra