FareAmbiente

Sei qui: Home Ufficio Stampa FareAmbiente vola in Ucraina per il workshop FAO
FareAmbiente vola in Ucraina per il workshop FAO PDF 
Martedì 01 Agosto 2017 20:27

Roma. In occasione del workshop FAO sul tema Strengthening Capacities of the National Phytosanitary Control Services in 4 Eastern European Countries, che si è tenuto a Kherson, Ucraina, dall’11 al 14 luglio scorso, FareAmbiente ha partecipato con una sua delegazione del settore Food presso il Comitato per la Sicurezza Alimentare Mondiale su invito dell’ufficio regionale per l’Europa orientale dell’agenzia per l’agricoltura e alimentazione delle Nazioni Unite.

Il coordinatore della delegazione, Riccardo Mazzucchelli, ha portato la bandiera di FareAmbiente al workshop per discutere dell’impatto del nuovo Trade Facilitation Agreement e dei suoi strumenti all’interno dell’Organizzazione Mondiale del Commercio nel contesto del commercio agricolo internazionale. In particolare, il contributo di FareAmbiente si è concentrato sulle misure di sicurezza e le opportunità che esistono per il commercio di beni e prodotti agricoli a livello sia regionale sia globale nel quadro del nuovo accordo appena entrato in vigore (Febbraio 2017), ponendo l’accento sugli standard fitosanitari internazionali dell’International Plant Protection Convention (IPPC) come strumenti di agevolazione al movimento di tali beni in sicurezza. FareAmbiente è così coinvolta in prima linea a conferma dell’importante lavoro che Antonio Pezzopane e Riccardo Mazzucchelli stanno svolgendo, rispettivamente come capo e coordinatore della delegazione presso la FAO. “Sono felice che la FAO ci riconosca un ruolo come portatori di esperienze e conoscenze all’interno delle loro attività - afferma Antonio Pezzopane, capo delegazione - perché è un’ulteriore conferma di come le organizzazioni internazionali siano aperte e disponibili nei confronti della società civile e dei giovani che le animano in particolar modo”. Questo workshop regionale è uno dei vari incontri che la FAO organizza per promuovere l’armonizzazione delle politiche che regolamentano commercio per i beni agricoli ed è importante che FareAmbiente possa contribuire con il proprio punto di vista. Interrogato sull’evento, Riccardo Mazzucchelli ha così commentato: “Questi incontri sono di fondamentale importanza per la promozione di un commercio libero ma soprattutto sostenibile e sicuro a qualsiasi livello: locale, regionale, nazionale e internazionale. Ho accettato con grande piacere l’invito perché condivido in pieno lo spirito dell’iniziativa e sono grato a FareAmbiente per il supporto che mi ha dimostrato fin dal principio, in particolare nella persona del presidente Vincenzo Pepe. Riguardo all’evento, mi rincuora la presenza di quattro governi non membri dell’Unione europea in quanto segnale forte di interesse a integrarsi a livello regionale, cosa più che mai necessaria in questo momento storico e politico del nostro continente.” Tra i partecipanti all’incontro, infatti, si annoverano rappresentanti dei governi dell’Ucraina, della Moldavia, della Bielorussia e dell’Armenia, i quali presenteranno le loro posizioni ed esporranno i loro interessi. FareAmbiente si proporrà come interlocutore, se necessario, per i suddetti paesi, con l’obiettivo di trovare dei terreni comuni per sviluppare una cooperazione su temi condivisi.



Condividi su Internet
Del.icio.us! Google! Live! Facebook! Technorati! Twitter! Joomla Free PHP
 

Biografia del Presidente

Sample image Vincenzo Pepe
Presidente

Pubblicità

EXPO 2015 - Fondazione Vico

Relazione_Presidente_Nucleare

Fareambiente_in_giappone

Riconosc_Minist _Ambiente_logo

logogagipiccolo

logo_oasi

logo_fondazionevico

vallerano

Aderisci_Icaro

Olivetti La Greca

ACSE Italia

logosra