FareAmbiente

Sei qui: Home
Nuovi studi sul mare di Ischia PDF 
L'Opinione:
Questa mattina, presso la Stazione zoologica partenopea sarà presentato uno studio sulla correlazione tra emissioni di biossido di carbonio e modificazione dell’acidità dei mari condotto dai ricercatori dell’Anton Dohrn e coordinato dalla Seconda Università degli studi di Napoli.
Le emissioni di anidride carbonica stanno contribuendo al riscaldamento del pianeta e all’acidificazione degli oceani. Sinora, recentissimi studi del Dipartimento di Ecologia del Carnegie Institution e dell’Università delle Hawaii ipotizzavano che tale processo potesse avere conseguenze negative per una notevole quantità di organismi marini, influenzando la capacità di organismi chiave come i coralli e alcune specie di molluschi e il plancton di costruire il proprio scheletro, costituito per la maggior parte dei casi da minerali di carbonato di calcio. I risultati e le osservazioni degli scienziati napoletani hanno consentito di andare ben oltre il dato sperimentale, giacché conchiglie di lumache marine ridotte ad un sottilissimo strato trasparente e la contemporanea crescita di alghe di ecosistemi del tutto estranei al mare di Ischia rappresentano delle conseguenze certe e documentate della variazione della chimica di alcuni punti del Tirreno.
Negli ultimi due secoli, gli oceani hanno assorbito il 40% di biossido di carbonio emesso dalle attività umane e per il prossimo periodo le previsioni non sono confortanti. Per troppo tempo il tema del riscaldamento della Terra è stato utilizzato in chiave strumentale: superato l’oscurantismo del vetero ecologismo verde del “no”, è arrivato il momento di voltare pagina e attuare una politica di incentivi che rafforzi quella delle quote di abbattimento delle emissioni prevista dal protocollo di Kyoto. Dal mondo scientifico viene un’indicazione decisa a favorire una sostituzione dei combustibili fossili che sia più rapida possibile, magari a favore dell’idrogeno, tecnologia senz’altro alla portata dell’Italia, che in questo campo potrebbe e dovrebbe imporsi tra gli innovatori.

di Eustachio Voza


Condividi su Internet
Del.icio.us! Google! Live! Facebook! Technorati! Twitter! Joomla Free PHP
 

Biografia del Presidente

Sample image Vincenzo Pepe
Presidente

Pubblicità

EXPO 2015 - Fondazione Vico

Relazione_Presidente_Nucleare

Fareambiente_in_giappone

Riconosc_Minist _Ambiente_logo

logogagipiccolo

logo_oasi

logo_fondazionevico

vallerano

Aderisci_Icaro

Olivetti La Greca

ACSE Italia

logosra